Per molti di noi, un ambiente importante delle nostre abitazioni è il giardino.

È proprio in questo spazio aperto che si preferisce trascorrere parte della propria giornata, infatti, in qualsiasi stagione dell’anno il giardino viene vissuto quotidianamente anche solo per prendere una boccata d’aria e godere di un po’ di pace, sensazione che viene trasmessa dai colori e dai profumi delle piante e dal verde dominate.

Per godere al massimo di tutto quello che può offrire un giardino, siano profumi, colore, freschezza, accoglienza e tranquillità è opportuno realizzarlo con diverse tipologie di piante tra loro mixate per tempi di fioriture diversi in modo tale da garantirsi personalmente un bel giardino anche d’inverno e non solo in primavera ed estate.

Ben sappiamo, che che con l’inverno, molti di noi vivono personalmente sensazioni di tristezza, pigrizia, ma il giardino può portare luce e colore anche nei periodi più bui e freddi dell’anno, basta allargare gli orizzonti per rendersi conto della grande disponibilità di essenze capaci di rallegrare con svariate tonalità di colore.

Molte di queste piante, che viste singolarmente, diamo per scontate ed insignificanti, in realtà abbinate ad altre piante danno un contributo importantissimo alla bellezza del giardino d’inverno.

Per comodità, abitudine o perché non si sa molto in materia,  la soluzione immediata è ricercare piante stagionali colorate per riempire i periodi che noi pensiamo (erroneamente) privi di fiori e quindi definiamo “periodi morti dell’anno”.

Per evitare questa ricerca annuale di piante temporanee per l’inverno, la soluzione viene proposta in fase di progettazione giardino. Seguendo il detto “ prevenire è meglio che curare”, nella fase iniziale di progettazione diventa importantissimo abbinare tra loro in modo equilibrato le diverse essenze, con fioriture tra loro alternate nelle diverse stagioni facendo attenzione a posizionarle in modo accurato.

E’ opportuno che si sappia che dal mese di Settembre fino alle porte della primavera ci sono molte piante che possono ravvivare tutti gli angoli del giardino della propria casa, in alcuni casi con timide fioriture in altri casi con cascate floreali.

Insieme alle piante primaverili ed estive, per il riempimento delle aiuole si può pensare di inserire anche alcune delle seguenti piante col fine di rendere altrettanto bella ed attraente l’aiuola d’inverno:

  • LEPTOSPERNIUM SCOPARIUM dalle variopinte fioriture del dai bellissimi fiori rossi, rosa o bianchi;
  • CESTRUM NEWELII dai bellissimi grappoli rossi;
  • ERICA CANALICULATA dalle infinite campanule rosate;
  • EURYOPS e tutta la famiglia delle MARGHERITE dalle molteplici colorazioni.

Timidi ma non per questo meno preziosi, ci sono i coloratissimi CICLAMINI, gli IRIS UNGUICULARIS o le AMARILLIS BELLADONNA e tutte le altre bulbose che inondano di fioriture le cappe dei grandi alberi, dove sono rimaste nascoste e protette per tutto il periodo estivo.

Oltre ai  fiori a dare colore, ci sono piante caratterizzate da bacche colorate, quali le PYRACANTHA NAVAHO, oppure il COTONEASTER LACTEUS e gli AGRIFOGLI, che conservano i loro frutti colorati fino a fine inverno.

Concludiamo con la consapevolezza che in un giardino ogni pianta ha un suo valore e spesso sono proprio quelle più insignificanti che danno il contributo maggiore.